Info & Prenotazioni011.2309811info@modsrl.it

Centro europeo di endocrinologia ginecologica

AMBULATORIO PER LA MENOPAUSA

RESPONSABILE: Prof. K. TAVASSOLI

Specialista in Ginecologia e Ostetricia

Il 30% della popolazione femminile è in menopausa e se si considera che l’Italia e tra le primissime nazioni del mondo per la longevità, si comprende l’importanza dei problemi legati alla menopausa.

La menopausa è preceduta da un periodo denominato climaterio. Questo termine indica il periodo in cui si esaurisce l’attività delle ovaie e le mestruazioni diventano prima irregolari per poi cessare completamente (menopausa).

Possiamo riconoscere l’esistenza di diversi quadri menopausali.

Menopausa naturale: si presenta con cessazione spontanea dei flussi mestruali intorno ai 48-50 anni

Menopausa precoce: con tale termine si intende la menopausa che interviene prima dei 35 anni

Menopausa tardiva: si ha questo tipo di menopausa quando la cessazione delle mestruazioni si realizza dopo i 55 anni

Menopausa iatrogena o indotta: si verifica quando la cessazione dei flussi mestruali è determinata da un intervento terapeutico, il più delle volte chirurgico.

Alla luce dei dati clinici relativi ai sintomi precoci (vampate di calore, sudorazione, depressione, insonnia, sintomi urogenitali) e sintomi tardivi (patologie cardiovascolari, osteoporosi, demenza senile) abbiamo ritenuto utile creare un ambulatorio per la menopausa ove le pazienti possono essere seguiti in modo spcialistico ed integrato con altri servizi diagnostici (ecografia transvaginale, ecografia mammaria, mammografia ed esame citologico cervico-vaginale).

FINALITA’ DEL CENTRO

In termini di:

– prevenzione primaria: individuare disturbi e cambiamenti correlati alle carenze ormonali: vampate di calore, disturbi del sonno, ansia, depressione, instabilità emotiva, cefalea, facile affaticabilità, perdita di concentrazione, psicolabilità, conflittualità con l’ambiente sociale, atrofia degli organi genitali con disturbi quali secchezza e prurito vaginale, infiammazione pelvica, atrofia dell’uretra e del collo vescicale causa a sua volta di disturbi urinari, astenia, riduzione e perdita di consistenza del tessuto mammario, riduzione dell’elasticità della cute, dolori articolari e muscolosi.

– prevenzione secondaria: intervengono anche cambiamenti non percepibili al momento e quindi asintomatici, ma che possono successivamente provocare importanti o anche gravi conseguenze:

a) modificazioni dei lipidi nel sangue (aumento di colesterolo) che possono portare ad un aumento dei depositi sulle pareti arteriose (arteriosclerosi) con rischio di infarto del miocardio;

b) il 25% della popolazione femminile dopo 10 anni dalla menopausa va incontro ad “un quadro di osteoporosi”.

c)la più alta prevalenza della demenza senile e la sua maggiore gravità nelle donne, soprattutto dopo la menopausa, hanno indotto a considerare la carenza ormonale un elemento inducente la patologia degenerativa.

MODALITA’ DI INTERVENTO

Ambulatorio per la menopausa si propone attraverso la valutazione clinica l’individuazione delle pazienti a rischio tramite:

– visita medica specialistica;

– il dosaggio ormonale;

– valutazione delle alterazioni endocrine, profilo lipidico ed emocoagulanti;

– ecografia transvaginale;

– ecografia mammaria;

– esami citologici cervico vaginali;

– densitometria ossea (metodo US) a livello del calcagno;

FOLLOW UP SISTEMATICO DEI PAZIENTI

Le pazienti sintomatiche vengono monitorizzate durante un’eventuale terapia medica in modo particolare vengono approfondite l’eziopatogenesi di alcune patologie.

STUDIO PIANI TERAPEUTICI

Vengono consigliate le terapie mediche specialistiche secondo indirizzo terapeutico di EMAS (Associazione Europea di Menopausa e Andropausa)