Femtolaser

Il Femtolaser o Laser a Femtosecondi è un laser chirurgo per uso oftalmico in grado di produrre piccolissime resezioni corneali. Viene denominato “femto” perché la durata dell’impulso è dell’ordine dei femtosecondi (1 femtosecondo= 10 alla -15 secondi). Ricordiamo che la luce impiega 1 secondo per compiere il giro del mondo 7.5 volte, mentre in 100 femtosecondi attraversa lo spessore di un capello. Grazie alla durata brevissima dell’impulso si possono ottenere elevate potenze sulla cornea impiegando livelli di energia relativamente bassi.
L’azione del femtolaser è ideale per il trattamento dei difetti refrattivi, miopia, astigmatismo ed ipermetropia, garantisce superfici regolarissime grazie ad una a grande precisione nell’ottenere lo spessore desiderato con un perfetto controllo del taglio, del diametro e della lunghezza delle incisioni. La perfezione del lembo ottenuta con il Femtolaser permette una precisione di spessore, larghezza, diametro, cerniera e posizione della stessa con errori nell’ambito di 10 micron.
Il femtolaser è utilizzato anche per la preparazione dei tunnel per l’inserimento degli anelli intrastromali per il cheratocono; consente una maggiore facilità nella preparazione del taglio; profondità fino a 600 micron; maggior controllo della variabilità dei parametri. Può trovare anche applicazione nella cheratoplastica, preparando un taglio circolare perfetto fino a 1200 micron, riducendo al minimo la deformazione corneale post-intervento.

VANTAGGI DEL FEMTOLASER
Questa tecnica innovativa è indicata per ogni tipo di difetto refrattivo anche elevato. È particolarmente indicata per chi ha una vita dinamica ed attiva, e necessita pertanto di un recupero visivo rapidissimo. La tecnica femtolaser consente infatti un ritorno al lavoro pressoché immediato. La durata dell’intervento è di pochi minuti ed il decorso postoperatorio è privo di qualsiasi dolore. Il risultato definitivo si ottiene in pochi giorni e l’intervento è eseguibile in ogni periodo dell’anno, senza particolari controindicazioni. L’oculista in sede di visita preparatoria verifica che tutti i parametri oculari siano tali da non presentare controindicazioni all’intervento. La tecnica Femtolaser ha il vantaggio di evitare al paziente qualsiasi sintomatologia dolorosa post-operatoria.